martedì,Luglio 27 2021

Bilancio della Guardia di Finanza di Vibo, un anno di impegno e risultati – Video

Fiamme Gialle impegnate su più fronti nel corso del 2020. Numeri, cifre e traguardi ricordati in occasione dell’anniversario della fondazione del Corpo

Bilancio della Guardia di Finanza di Vibo, un anno di impegno e risultati – Video

In occasione del 247° anniversario della fondazione della Guardia di Finanza, le fiamme gialle vibonesi hanno festeggiato con una cerimonia militare, a carattere interno, nel rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza da “Covid-19”, nella caserma “G. Vizzari” di Vibo Marina. Hanno partecipato i comandanti e i militari dei Reparti del comparto ordinario e aeronavale, e una rappresentanza dell’associazione nazionale finanzieri d’Italia di Vibo, oltre al comandante provincialecolonnello Roberto Prosperie il ten. col. Alberto Catone, comandante del Reparto Operativo Aeronavale. Presentato il bilancio operativo 2020 con l’impiego di oltre 1.400 pattuglie per il rispetto delle misure atte al contenimento della pandemia ed effettuati 1.205 interventi ispettivi e 124 indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità. Nel corso di 35 interventi ispettivi sono stati recuperati a tassazione oltre 15,5 milioni di euro di base imponibile netta, 3 milioni di euro di Iva evasa e constatati rilievi Irap per 16,5 mln. Individuati 9 evasori totali per 150 mila euro di Iva ed una base imponibile netta di oltre 600mila euro. Inoltre sono stati verbalizzati 20 datori di lavoro per aver impiegato 66 lavoratori in nero o in maniera irregolare. [Continua in basso]

Sono 254 gli interventi a tutela dei flussi di spesa. Le frodi scoperte sono pari a 4,8 milioni di euro, con 20 denunciati, mentre sono 730.000 euro quelle nel settore della spesa previdenziale, assistenziale e sanitaria. Sono invece 25 i segnalati per illiceità nei ticket sanitari. Segnalati inoltre alla magistratura contabiledanni per oltre un milione di euro a carico di quattro soggetti. Denunciati poi 63 percettori, in maniera indebita, del reddito cittadinanza per un importo complessivo pari a 572.000 euro. Tra loro anche soggetti condannati per associazione mafiosa. Nel 2020 in provincia di Vibo ammonta ad un milione di euro il valore dei beni sequestrati. Eseguiti 621 accertamenti per il rilascio della documentazione antimafia su input delle Prefetture. Denunciati poi 37 soggetti per distrazioni di beni (reati fallimentari) per 35 milioni di euro. Sequestrati anche 640 chili di marijuana e 5.260 piante di cannabis e arrestati cinque soggetti. Sequestrati inoltre pistole, due silenziatori e 176 munizioni. In materia ambientale scoperta anche una discarica a cielo aperto in un’area privata. Denunciati infine 2 farmacisti per la vendita di mascherine protettive (sequestrate 46.900 mascherine).

top