Usura, condanna in Cassazione per 51enne di Mileto

Il ricorso è stato ritenuto dai giudici inammissibile con condanna anche alle spese processuali

Il ricorso è stato ritenuto dai giudici inammissibile con condanna anche alle spese processuali

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Tre anni, 8 mesi e 20 giorni. Questa la pena confermata dalla Cassazione a Rocco Gatto, 51 anni, di Mileto, residente a Mariano Comense, gestore di un’area di servizio a Carate Brianza, in provincia di Monza. Usura il reato per il quale è stato ritenuto responsabile, con il suo ricorso ritenuto dalla Suprema Corte “inammissibile” in quanto Gatto si è limitato “a lamentare la qualificazione giuridica attribuita ai fatti contestati, senza chiarire le ragioni per la quali la qualificazione, su cui peraltro le parti avevano concordato, dovesse essere considerata errata”. Nei confronti di Rocco Gatto – giudicato dal Tribunale di Milano nel giudizio di merito – anche la conferma della multa di 12mila euro e la condanna al pagamento delle spese processuali e della somma di 3mila euro in favore della Cassa delle ammende. 

Informazione pubblicitaria