Omicidio di Francesco Timpano a Nicotera, convalidato il fermo di Giuseppe Olivieri

Il gip del Tribunale di Vibo emette anche un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Stamane nell’interrogatorio di garanzia il killer ha ammesso il fatto di sangue

Il gip del Tribunale di Vibo emette anche un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Stamane nell’interrogatorio di garanzia il killer ha ammesso il fatto di sangue

Informazione pubblicitaria
Olivieri (a sinistra) e Timpano
Informazione pubblicitaria

Resta in carcere Giuseppe Olivieri. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Alberto Filardo, che ha convalidato il fermo emesso dal pm Ciro Luca Lotoro e, contestualmente, ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere. Stamani l’indagato, durante l’interrogatorio di convalida, ha ammesso di aver ucciso Francesco Timpano, il 45enne freddato il 12 agosto scorso al lido “Il Gabbiano” di Nicotera Marina sotto gli occhi della moglie e davanti a numerosi bagnanti. Olivieri, che si è costituito ai carabinieri lunedì, è assistito dall’avvocato Francesco Schimio. «La confessione – scrive il gip nell’ordinanza – per quel che riguarda l’uccisione del Timpano, appare coerente e attendibile. Non vi è motivo allo stato, di dubitare in ordine alla consistenza degli indizi e delle prove in merito alla responsabilità dell’indagato in ordine ai reati contestati. Perplessità non chiarite – chiosa il giudice – permangono invece sulla modalità di acquisizione della disponibilità dell’arma e sulla latitanza durata alcuni giorni». Olivieri infatti, ha dichiarato durante l’interrogatorio di non essere stato aiutato da nessuno e di essersi nascosto da solo per una settimana fra le campagne. Dichiarazioni che non hanno convinto né il giudice Alberto Filardo (in foto) né il pm Lotoro. Come non hanno convinto quelle riguardanti il movente dell’omicidio. Olivieri ha infatti riferito di aver ucciso per “paura” e non con premeditazione. Stando al suo racconto, Olivieri sarebbe stato intimorito da Timpano e per questo che avrebbe fatto fuoco. Inoltre l’indagato ha riferito che l’uccisione del Francesco Timpano non è da collegare con i delitti perpetrati, invece, dal fratello Francesco, detto “Ciko”. Per la Procura, però, il delitto si incastra nel disegno di vendetta ordito da Francesco Olivieri, che l’11 maggio scorso ha ucciso a Nicotera Michele Valerioti e Giuseppina Mollese. Una vera e propria mattanza per vendicare la morte del fratello Mario, ammazzato nel 1997. Un fatto di sangue che gli Olivieri erano convinti fosse stato ordinato dalla Mollese come “risposta” al precedente omicidio del figlio Ignazio Gaglianò. Adesso, quindi, Giuseppe Olivieri resta dietro le sbarre, ma le indagini dei carabinieri della Compagnia di Tropea e delle Stazioni di Nicotera e Nicotera Marina, in ordine al delitto Timpano continuano. Tanti sono i punti ancora da chiarire e soprattutto si cercano nomi, volti e responsabilità dei fiancheggiatori di Giuseppe Olivieri. Per il gip, in punto di esigenze cautelari, sussiste un “reale e grave rischio di reiterazione dei reati della stessa natura, viste le modalità di commissione del delitto con aggressione della vittima in pieno giorno ed in un locale pubblico frequentato da tante persone, l’utilizzo di un’arma da fuoco, la facilità di procurarsi l’arma, la personalità di Olivieri, la situazione conflittuale tra la famiglia del defunto e quella del presunto omicida”. Giuseppe Olivieri si è dimostrato “incapace di dominare i propri impulsi” e dotato di scarsa “capacità raziocinante”, con un “consistente impulso a delinquere”. 

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHE: Omicidio Timpano a Nicotera, Giuseppe Olivieri confessa: «L’ho ucciso per paura» (VIDEO)

Omicidio in spiaggia a Nicotera Marina, la vittima pedinata fin dal giorno prima (VIDEO)

Omicidio in un lido balneare di Nicotera Marina, si costituisce il killer di Francesco Timpano (VIDEO) 

L’omicidio di Timpano ed il killer che ha completato l’opera di Francesco Olivieri

Inferno di fuoco in un lido balneare di Nicotera Marina, un morto (FOTO)

Omicidio a Nicotera Marina, il killer ha agito in pieno giorno e a volto scoperto (VIDEO)

L’omicidio di Nicotera Marina, i killer sulle spiagge e quel filo rosso con i fatti dell’11 maggio (VIDEO)

Identificato il killer di Nicotera Marina, è caccia senza quartiere all’assassino di Timpano (VIDEO)