martedì,Luglio 27 2021

Cocaina in Sardegna: vibonese condannato in Cassazione a 7 anni

La Suprema Corte giudica inammissibile il ricorso del 42enne e conferma la pena rimediata in appello per sei chili di polvere bianca trovata nascosta nel pianale di un'auto

Cocaina in Sardegna: vibonese condannato in Cassazione a 7 anni

Sette anni di reclusione e 60mila euro di multa, riconosciute le circostanze generiche equivalenti alle aggravanti e alla recidiva contestata. Questa la sentenza della terza sezione penale della Cassazione nei confronti di Giovanni Arena, 42 anni, di Francica, riconosciuto colpevole di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Per i giudici, Arena avrebbe mantenuto intensi contatti telefonici con un soggetto non identificato che gli comunicava sia l’entità del carico di cocaina e sia gli esatti spostamenti del corriere. Giovanni Arena (in foto) è stato inoltre ritenuto responsabile di aver procurato il mezzo su cui muoversi in Sardegna, tramite una sua conoscenza. Il suo ricorso è stato ritenuto dalla Suprema Corte inammissibile con conferma quindi della sentenza emessa dalla Corte d’Appello di Cagliari il 12 aprile dello scorso anno. La sentenza di primo grado era invece arrivata il 18 luglio 2016 al termine del giudizio con rito abbreviato che gli è valso uno sconto di pena pari ad un terzo. Il reato nè stato commesso il 24 ottobre 2015. L’indagine è stata invece condotta dalla Squadra Mobile. La droga, sei chili di cocaina, è stata trovata in un incavo sotto il pianale di una Seat Ibiza.        LEGGI ANCHE: Traffico di droga fra Lombardia e Sardegna: arrestati pure due vibonesi

 

 

top