Grave incidente stradale a Coccorino: finisce con l’auto in un burrone (VIDEO)

Vivo per miracolo, si aspetta una gru per recuperare la Peugeot. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. La provinciale 25 è l’ex mulattiera sulla quale la Provincia di Vibo ha dirottato il traffico dopo la chiusura della Strada del Mare

Vivo per miracolo, si aspetta una gru per recuperare la Peugeot. Sul posto vigili del fuoco e carabinieri. La provinciale 25 è l’ex mulattiera sulla quale la Provincia di Vibo ha dirottato il traffico dopo la chiusura della Strada del Mare

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Grave incidente stradale sulla strada provinciale numero 25 che da Coccorino porta a Monte Poro e anche sull’ex “mulattiera” sulla quale la Provincia di Vibo Valentia ha pensato di dirottare l’intero traffico veicolare dopo la chiusura della strada provinciale numero 23, meglio nota come “Strada del Mare”. Per cause in corso di accertamento, una Peugeot guidata da un giovane di Nicotera è finita fuori strada cadendo nel burrone sottostante. Uscito vivo per miracolo, la sua auto non è stata ancora recuperata ed i vigili del fuoco del comando provinciale di Vibo Valentia, intervenuti sul posto con il caposquadra Saverio Mesiano, stanno aspettando l’intervento di una gru per riuscire a riportare sulla strada l’automobile. Sul posto, in località Maio, anche i carabinieri che stanno cercando di capire la dinamica dell’incidente e stabilire le eventuali responsabilità. Sono stati proprio i militari dell’Arma a trovare l’auto dopo aver notato in strada segni evidenti di una frenata. Di certo nel punto in cui l’auto è finita nel burrone, ed in quasi gran parte della strada provinciale numero 25, non esistono guard rail nonostante sollecitati alla Provincia a più riprese da quasi un anno dagli automobilisti costretti a percorrere tale strada. Un’arteria dove continuano a mancare le più elementari misure di sicurezza, con conseguente grave rischio per automobilisti e motociclisti. Problematiche ripetutamente sollevate dal comitato “Strada del Mare” ma sulle quali la Provincia di Vibo sinora non è intervenuta. Probabilmente si aspetta il morto e poco fa ci si è andati davvero vicini.  

Informazione pubblicitaria