Palangaro illegale sequestrato dalla Guardia costiera nel Vibonese

Il pescato è stato donato ad una parrocchia che si occupa di opere di carità. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni

Il pescato è stato donato ad una parrocchia che si occupa di opere di carità. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Guardia costiera di Vibo Marina, nell’ambito di una serie di controlli sulla filiera della pesca- con particolare riferimento alla pesca ed alla vendita illegale di prodotti ittici – ha sequestrato una palangaro lungo quattro chilometri utilizzato in modo illegittimo dal alcuni pescatori senza regolare licenza. Il palangaro non aveva alcuna targhetta identificativa. Il pescato sequestrato è stato donato dagli uomini della Guardia costiera in beneficienza ad una locale parrocchia. I controlli della Capitaneria di Porto proseguiranno nei prossimi giorni. 

Informazione pubblicitaria