Ricadi, insultano e aggrediscono i carabinieri durante un controllo: arrestati

 Due cittadini africani hanno rifiutato di fornire le proprie generalità ai militari ingiuriandoli e scagliandosi contro di loro   

 Due cittadini africani hanno rifiutato di fornire le proprie generalità ai militari ingiuriandoli e scagliandosi contro di loro   

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Spilinga, unitamente ai militari dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Tropea, durante un servizio di controllo del territorio, hanno individuato due persone nei pressi della stazione ferroviaria, a San Nicolò di Ricadi. Avendo scorto un atteggiamento guardingo da parte dei due, i militari hanno deciso di identificarli. Fin dalle prime battute del controllo, tuttavia, i due si opponevano all’operato dei militari rispondendo di non avere al seguito i documenti e cercando di sottrarsi all’identificazione. I due sono ben presto arrivati alle ingiurie nei confronti dei carabinieri e, cercando di sottrarsi al controllo, provavano a scagliarsi violentemente contro i militari che hanno dovuto chiedere i rinforzi per bloccare i due al fine di proseguire con il controllo. Dopo pochi minuti ed in seguito all’arrivo dei rinforzi, i due sono stati bloccati e dichiarati in stato di arresto in flagranza per il rifiuto reiterato a fornire le generalità, per resistenza, violenza e ingiuria a pubblico ufficiale. I due, in seguito identificati in Youssouf Ahijo, camerunense di 25 anni, e Traore Moussa, maliano di 24 anni, su disposizione dell’autorità giudiziaria sono stati posti ai domiciliari in attesa del processo. I militari intervenuti, invece, hanno riportato lievi lesioni in seguito alla colluttazione.

Informazione pubblicitaria