Incidente stradale ad Acquaro, il ferito trasportato all’ospedale di Catanzaro

Gravi le condizioni di Simone Mazza, sbalzato fuori dall’auto dopo un volo di cinquanta metri. Lo scorso anno era scampato ai colpi di pistola costati la vita al fratello

Gravi le condizioni di Simone Mazza, sbalzato fuori dall’auto dopo un volo di cinquanta metri. Lo scorso anno era scampato ai colpi di pistola costati la vita al fratello

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Si trova ricoverato in gravi condizioni nel reparto di Rianimazione dell’ospedale “Pugliese” di Catanzaro Simone Mazza, il giovane ventenne che ieri sera si è ribaltato più volte con la sua auto in un incidente autonomo avvenuto lungo la strada provinciale numero 72 che collega Acquaro a Piani. La corsa della Fiat Punto, a bordo della quale si trovava alla guida, è terminata in una scarpata dopo un volo di circa cinquanta metri. Sbalzato fuori dall’auto, Simone Mazza ha riportato gravi ferite in tutto il corpo ed alla testa. Una situazione apparsa subito difficile ai sanitari del 118 dell’ospedale di Soriano che hanno provveduto a trasportare il ferito allo Jazzolino di Vibo Valentia. Da qui, dopo i primi esami, in tarda serata i medici hanno deciso di trasferirlo nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Catanzaro dove i sanitari sperano di riuscire a salvarlo. Simone Mazza il 19 gennaio 2017 era scampato – rimanendo ferito – all’agguato costato la vita al fratello Rosario, ucciso brutalmente a colpi di pistola a Piani di Acquaro. Il 17 luglio scorso, al termine del processo con rito abbreviato, per tale omicidio è stato condannato a 18 anni di reclusione Alessandro Ciancio, esecutore reo confesso del delitto. 

Informazione pubblicitaria