Torna “La mela di Aism” contro la sclerosi multipla, volontari in 40 piazze del Vibonese

In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla patologia: una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 118 mila persone con Sm, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni

In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla patologia: una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 118 mila persone con Sm, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Ritorna anche nella provincia di Vibo Valentia “La Mela di Aism”, iniziativa promossa annualmente in tutta Italia al fine di raccogliere fondi per la ricerca della Sclerosi multipla, per lo più indirizzata a progetti di studio per le fasce giovanili afflitte dalla malattia e a finanziare i servizi che erogano le singole sezioni associative diramate sul territorio nazionale. La manifestazione benefica ha preso il via oggi, giovedì 4 ottobre, in contemporanea con la data in cui il Parlamento italiano ha voluto celebrare il #DonoDay2018. Sabato e domenica prossimi, proseguirà in tutte le piazze italiane con la distribuzione da parte dei volontari dell’Aism di sacchetti di mele di circa 2 kg, a fronte di una donazione minima di 9 euro. “Facciamo sparire la Sclerosi multipla, insieme, con la mela di Aism”. È questo il motto della campagna 2018, tra l’altro celebrata in concomitanza con il 50° anniversario di Aism, portata avanti sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. Alla manifestazione in piazza è legato anche il numero solidale 45512 che con l’invio di un semplice sms da cellulari Wind, Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, CoopVoce e Tiscali consentirà di donare 2 euro. Telefonando allo stesso numero da rete fissa, tramite operatori TWT, Convergenze e PosteMobile, si potranno donare 5 euro. Si potranno, infine, elargire 5 e 10 euro, utilizzando da rete fissa le compagnie TIM, Wind Tre, Fastweb, Vodafone e Tiscali. I fondi raccolti andranno a sostenere importanti progetti di ricerca sulla sclerosi multipla progressiva, la forma più grave di Sm, ad oggi ancora orfana di terapie efficaci. Anche quest’anno la “Mela di Aism” si avvarrà di un testimonial d’eccezione: del noto chef Alessandro Borghese. In Italia, ogni anno 3.400 persone vengono colpite dalla sclerosi multipla. Una nuova diagnosi ogni 3 ore. Delle 118 mila persone con Sm, il 10% sono bambini e il 50% sono giovani sotto i 40 anni. E’ la seconda causa di disabilità nei giovani dopo gli incidenti stradali. L’Italia è il paese a rischio medio-alto di sclerosi multipla, con pesanti costi per il Servizio sanitario nazionale, a monte di un costo sociale di oltre 5 miliardi di euro l’anno. In Calabria, gli afflitti da questa malattia sono circa 4000. 

Informazione pubblicitaria

Questi i centri del Vibonese in cui sarà possibile contribuire alla campagna benefica: Acquaro, Arena, Brattirò, Caria, Cessaniti, Dinami, Fabrizia, Gasponi, Gerocarne, Ionadi, Limbadi, Maierato, Mandaradoni, Mesiano, Mileto, Mongiana, Nao, Nardodipace, Nicotera, Paravati, Parghelia, Pernocari, Piscopio, Pizzo, Rombiolo, San Costantino, San Gregorio d’Ippona, San Nicola da Crissa, Serra San Bruno, Soriano Calabro, San Costantino di Calabro, Sorianello, Sant’Onofrio, Tropea, Vena Superiore, Vena Inferiore, Vena Media, Vallelonga, Vazzano, Vibo Valentia.