Salvò un bagnante dall’annegamento, marinaio vibonese riceve la Medaglia al Valore

L’encomio solenne conferito a Roberto Esposito, originario di Soriano Calabro e in servizio alla Capitaneria di porto di Riva Trigoso-Sestri Levante

L’encomio solenne conferito a Roberto Esposito, originario di Soriano Calabro e in servizio alla Capitaneria di porto di Riva Trigoso-Sestri Levante

Informazione pubblicitaria

È stato insignito della Medaglia d’argento al Valor di Marina per l’eroico salvataggio di un bagnante in difficoltà, mentre prestava servizio nel mare ligure. Si tratta di Roberto Esposito, militare vibonese in forza alla Marina, originario di Soriano Calabro e in servizio alla Capitaneria di porto di Riva Trigoso-Sestri Levante. Distintosi per “coraggio, professionalità e perizia marinaresca” ha ricevuto il prestigioso riconoscimento a Milazzo, nel corso della cerimonia di consegna della bandiera di combattimento alla Nave Luigi Rizzo, alla presenza del Capo di Stato maggiore Valter Girardelli e del sottosegretario alla Difesa Raffaele Volpi. Un encomio solenne, quello ricevuto dal 25enne “comune di 2a classe nocchiere di porto”, sancito da un decreto presidenziale del 21 giugno 2018. Nella motivazione testualmente si legge: “Impegnato nell’esecuzione dei consueti controlli finalizzati al regolare svolgimento delle attività balneari e del corretto utilizzo del pubblico demanio marittimo, notava, a circa 20-30 metri dalla riva, un bagnante in procinto di affogare, a causa delle improvvise mutate avverse condizioni metereologiche. Coraggiosamente e incurante della propria incolumità, non esitava a tuffarsi prontamente in acqua, riuscendo, con professionalità e notevole perizia marinaresca, a portare a termine, unitamente ad un altro militare, il salvataggio del malcapitato, evitando che l’episodio avesse tragiche conseguenze. Splendida figura di militare – viene ancora definito Esposito nelle motivazioni -, fulgido esempio di altruismo, che con il suo operato ha contribuito ad esaltare l’immagine del corpo di appartenenza, della Marina militare e della Nazione».