sabato,Settembre 18 2021

Finanza, Prosperi lascia il comando provinciale di Vibo: arriva Ghibaudo

Andrà ad assumere l’incarico presso il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma

Finanza, Prosperi lascia il comando provinciale di Vibo: arriva Ghibaudo
Un momento dell'avvicendamento al vertice del comando provinciale della Guardia di Finanza

Dopo tre anni di intensa attività di servizio il colonnello Roberto Prosperi, alla presenza del comandante regionale della Guardia di Finanza, generale di Brigata Guido Mario Geremia, lascia il comando provinciale di Vibo Valentia per assumere altro prestigioso incarico presso il Servizio centrale investigazione criminalità organizzata di Roma. Nel triennio 2018/2021 il comando provinciale ha svolto attività operative a tutto tondo, in un territorio caratterizzato dalla diffusa presenza della criminalità organizzata e dalla sua infiltrazione nell’economia legale, conseguendo risultati e ponendo le basi per l’effettuazione di ulteriori operazioni di servizio, al termine delle investigazioni in atto. [Continua un basso]

Il nuovo comandante provinciale, colonnello Massimo Ghibaudo, 50 anni, arruolato nel 1991, coniugato con due figli, è in possesso di laurea in Giurisprudenza e Scienze della sicurezza economico-finanziaria e proviene dal comando provinciale di Roma, dove ha ricoperto negli ultimi due anni il delicato incarico di capo ufficio operazioni. Il colonnello Prosperi, nel salutare e ringraziare il generale Geremia, il cappellano militare, don Antonio Pappalardo, i militari del comando provinciale e dei reparti dipendenti e quelli del comparto aeronavale, nonché i rappresentanti dell’Associazione nazionale finanzieri d’Italia intervenuti, ha inteso ribadire l’importanza del «rigore moraleche deve contraddistinguere l’operato del finanziere, sia in servizio che nella vita privata», nonché la necessità di consolidare «le sinergie in essere con le autorità giudiziarie distrettuale ed ordinarie, con l’autorità di Governo e con tutti i corpi dello Stato operanti in provincia».

Il colonnello Ghibaudo, dal canto suo, ha espresso entusiasmo ed orgoglio per il prestigioso e delicato incarico che si accinge ad assumere con determinazione, «per la straordinaria opportunità e sfida» che il Corpo gli ha assegnato dopo la recente promozione, assicurando che ogni risorsa sarà devoluta per lo svolgimento dei servizi d’istituto e per la tutela degli imprenditori e dei cittadini onesti. Il comandante regionale ha concluso la breve ma significativa cerimonia militare, tenuta nel rispetto delle limitazioni imposte dall’emergenza da “Covid-19”,ringraziando il colonnello Prosperi «per il brillante operato e per le qualità morali e professionali che lo hanno contraddistinto» e augurando al colonnello Ghibaudo «un altrettanto brillante proseguimento nell’incarico di comando, sicuramente impegnativo, ma ricco di soddisfazioni professionali».

top