Violazione della sorveglianza speciale, un arresto a Vibo

Il 58enne si sarebbe accompagnato a persone con precedenti penali e di polizia

Il 58enne si sarebbe accompagnato a persone con precedenti penali e di polizia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Violazione della sorveglianza speciale. Con questa accusa i carabinieri hanno tratto in arresto Raffaele Pardea, 58 anni, di Vibo Valentia, ritenendolo responsabile di più violazioni della misura di prevenzione alla quale è sottoposto. In attesa delle determinazione dell’autorità giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari. E’ difeso dall’avvocato Francesco Sabatino. Nel gennaio scorso Raffaele Pardea è stato condannato in via definitiva dalla Cassazione alla pena di tre anni e 6 mesi insieme a Luciano Macrì, 49 anni, di Vibo Marina. I due sono stati ritenuti responsabili del danneggiamento aggravato dai colpi di pistola all’indirizzo della vetrata della pizzeria “Pedro” sita sul corso di Vibo Marina.   LEGGI ANCHE: Spari contro una pizzeria a Vibo Marina, due condanne in Cassazione

Informazione pubblicitaria