sabato,Settembre 18 2021

Viola sorveglianza per andare a Stefanaconi e poi si dà alla fuga dai carabinieri

Dopo la consegna in caserma è stato oggi prosciolto in Tribunale a Vibo al termine del processo con rito abbreviato

Viola sorveglianza per andare a Stefanaconi e poi si dà alla fuga dai carabinieri

Viene trovato ieri dai carabinieri fuori dal comune di residenza – Stefanaconi – pur avendo l’obbligo di soggiorno nel comune di Sant’Onofrio. Alla vista dei militari dell’Arma si è però dato a precipitosa fuga nei terreni circostanti senza essere raggiunto. Dopo un’ora si è quindi presentato, unitamente al difensore Diego Brancia, alla caserma dei carabinieri dove è stato posto agli arresti domiciliari per violazione della sorveglianza speciale. Protagonista, Andrea Zaccaria, 25 anni, di Sant’Onofrio, che stamane dopo l’udienza di convalida, attraverso il difensore Diego Brancia, ha chiesto ed ottenuto di essere giudicato con le forme del rito abbreviato al termine del quale il giudice del Tribunale di Vibo, Chiara Sapia, ha pronunciato sentenza di proscioglimento per speciale tenuità del fatto.
Andrea Zaccaria era finito fra gli indagati di Rinascita Scott per il reato di associazione mafiosa (ritenuto vicino al clan Bonavota), ma non attinto da alcuna misura. La sua posizione è stata poi stralciata.

top