“Memoria e legalità”, a Vibo torna il Capo della Polizia Franco Gabrielli – Video

Il questore Andrea Grassi presenta una serie di iniziative che si svolgeranno alla Scuola allievi agenti dal 29 novembre al 2 dicembre e che culmineranno con una gara podistica di solidarietà

Il questore Andrea Grassi presenta una serie di iniziative che si svolgeranno alla Scuola allievi agenti dal 29 novembre al 2 dicembre e che culmineranno con una gara podistica di solidarietà

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Questura di Vibo Valentia al centro di un percorso di legalità che vuole coinvolgere le scuole e formare adeguatamente per il futuro gli allievi agenti della locale Scuola di Polizia. Una quattro giorni che si aprirà giovedì 29 novembre con la visita istituzionale del Capo della Polizia Franco Gabrielli. Prevista anche una giornata in memoria di Antonio Montinaro, capo della scorta di Giovanni Falcone ucciso nella strage di Capaci, al quale verrà intitolata un’ala della scuola e dedicata una targa che verrà scoperta per l’occasione. Il giorno successivo, venerdì 30 novembre, alle 10.30 si terrà la premiazione del concorso “Memoria e legalità” con gli studenti delle scuole superiori di secondo grado e gli allievi agenti. Ancora, l’1 dicembre, dalle 9 alle 17, la Scuola allievi agenti sarà aperta agli studenti e alla cittadinanza con stand da visitare, dimostrazioni curate dai vari reparti della Polizia e mostre fotografiche dedicate agli eventi di cronaca di maggiore rilievo storico. Nell’occasione nel cortile della scuola verrà esposta la teca della Quarto Savona Quindici (nome in codice dell’auto blindata sulla quale viaggiava Montinaro) e la Lamborghini Huracane. Infine, il 2 dicembre, l’evento conclusivo che prevede la prima edizione della gara podistica “Vibo corre per memoria e legalità”. Così il questore di Vibo Andrea Grassi nel presentare le iniziative questa mattina in conferenza stampa: «Il 29 alla Scuola di Polizia di Vibo Valentia avremo  la presenza delle autorità, e avremo il nostro capo della Polizia insieme a Tina Montinaro. Quel giorno sarà svelata una targa in memoria di Antonio Montinaro che fece la Scuola di Polizia proprio qui a Vibo. Ma il momento della memoria non si esaurirà nella data del 29 novembre, anzi, vogliamo coltivare il significato della memoria, del sacrificio dei nostri uomini, ispirandoci ad un altro principio, quello della legalità. Quindi abbiamo organizzato una serie di eventi che il 2 dicembre, domenica mattina, si concluderanno con una gara podistica, amatoriale e professionistica. Speriamo nella partecipazione di molti perché chi partecipa a questa gara crede nella legalità e potrà concorrere nell’alimentare un fondo di assistenza per i figli dei nostri dipendenti affetti da malattie terminali o incurabili».

Informazione pubblicitaria