venerdì,Dicembre 3 2021

Marijuana a Longobardi, obbligo di presentazione alla pg per giovane di Vibo Marina

Decisione del gip dopo l’arresto ad opera dei carabinieri che hanno scoperto l’illecita coltivazione di canapa indiana

Marijuana a Longobardi, obbligo di presentazione alla pg per giovane di Vibo Marina

Lascia gli arresti domiciliari per l’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per due volte a settimana Michele Fazio, 36 anni, di Vibo Marina, tratto in arresto venerdì dai carabinieri per via di una piantagione di marijuana ricavata in un’area rurale nei pressi della frazione Longobardi. A disporre tale misura cautelare è stata il gip del Tribunale di Vibo Valentia, Francesca Del Vecchio, in accoglimento di una richiesta dell’avvocato Francesco Lione. La canapa indiana era celata tra piante di mais, zucchine e pomodori. Particolarmente ingegnoso l’impianto di irrigazione realizzato, del tipo a goccia, con attivazione manuale mediante rubinetteria. Tutte le piante, su disposizione dell’autorità giudiziaria, sono state distrutte. Il valore potenziale sul mercato della sostanza rinvenuta, una volta ultimato il ciclo di produzione, è stimato in oltre 60mila euro.

Articoli correlati

top