Studenti dell’Università di Catanzaro in visita al porto di Vibo Marina

Attività didattica seminariale nelle strutture della Capitaneria. L’incontro organizzato dai docenti con la collaborazione della Guardia costiera

Attività didattica seminariale nelle strutture della Capitaneria. L’incontro organizzato dai docenti con la collaborazione della Guardia costiera

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Gli studenti di Diritto della navigazione, Diritto dei trasporti, Diritto europeo dei trasporti e Diritto tributario (insegnamenti dei corsi di Laurea in Giurisprudenza, Economia Aziendale e Management) dell’Ateneo di Catanzaro hanno svolto un’attività didattica seminariale comune nelle strutture della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia. L’incontro, organizzato dai docenti prof. Umberto La Torre, Anna L. Melania Sia e Francesca Lorusso, grazie alla disponibilità offerta dalla Guardia costiera nella persona del Comandante del Porto e capo del Compartimento marittimo, Giuseppe Spera, ha rappresentato un importante momento di formazione al di fuori delle aule universitarie. Sono stati approfonditi i profili giuridici e organizzativi delle complesse attività istituzionali del Corpo delle Capitanerie di Porto, articolate dalla salvaguardia della vita umana in mare, alla sicurezza della navigazione e del trasporto marittimo, alla tutela dell’ambiente marino alla vigilanza sulla filiera della pesca marittima. Particolarmente apprezzata dagli studenti la visita, coordinata dal capo servizio operazioni Agazio Tedesco, alla sala operativa e alla motovedetta Cp 265, già utilizzata al largo dell’isola di Lampedusa e, sino allo scorso 30 aprile, nel tratto di mare compreso tra la Grecia e la Turchia nella Operazione “J. O. Poseidon 2018” dell’Agenzia europea Frontex, ove si è distinta per il servizio Sar (Search And Rescue).

Informazione pubblicitaria