Con i coltelli in tasca nelle vie affollate per gli acquisti natalizi, tre denunce a Vibo

Porto abusivo di arma da taglio l’accusa a carico di tre persone fermate con coltelli a serramanico con lame comprese tra i 7 e i 15 centimetri

Porto abusivo di arma da taglio l’accusa a carico di tre persone fermate con coltelli a serramanico con lame comprese tra i 7 e i 15 centimetri

Informazione pubblicitaria
Uno dei coltelli sequestrati
Informazione pubblicitaria

I Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Vibo Valentia, nel corso del servizio di controllo del territorio, hanno concentrato la loro attenzione sulle vie del centro cittadino gremite di avventori e caratterizzate dall’apertura della maggior parte degli esercizi commerciali in occasione delle festività natalizie. Proprio durante questi controlli, svolti al chiaro scopo di prevenire reati contro la persona e contro il patrimonio, i militari dell’Arma hanno rinvenuto, in tre distinte occasioni, nelle disponibilità di altrettante persone, tre coltelli a serramanico con lame comprese fra i 7 e i 15 centimetri. Le armi rinvenute sono state immediatamente sequestrate dai carabinieri del Norm che hanno provveduto a denunciare i titolari per il reato di porto abusivo di arma da taglio. Le tre persone deferite dai carabinieri, tutte gravate da precedenti specifici per reati contro la persona ed il patrimonio, seppur attenzionati in momenti temporali distinti durante l’arco del fine-settimana, si sono detti “sorpresi” del provvedimento adottato nei loro confronti, stante il loro – evidentemente errato – convincimento che si potesse circolare armati di coltello a serramanico.

Informazione pubblicitaria