Carattere

Atmosfera plumbea nella principale frazione della città dove non c’è traccia di luminarie e addobbi. E ci cittadini si sentono sempre più abbandonati

Cronaca

Nessuna luminaria in giro per le vie cittadine, Natale è arrivato ma passeggiando per Vibo Marina nessuno se ne accorge. Le strade sono al buio, spoglie, svestite della calda e magica atmosfera natalizia. Dovrebbe essere il periodo più luminoso e splendente dell’anno, invece le tenebre prevalgono e solo le insegne e gli addobbi dei commercianti ricordano il periodo delle festività natalizie con un minimo di luce. Nessun evento che riconduca al senso di speranza e gioiosità per la festa più importante, proprio in un paese, come Vibo Marina, che di segnali di speranza avrebbe bisogno. Colpa della precaria situazione in cui versa il Comune, alle prese con una crisi politica e con il dissesto finanziario e sulla cui Amministrazione  sembra stiano ormai scorrendo i titoli di coda? Sì, no, forse. Lo scorso anno, a fronte di un esiguo contributo pubblico e grazie ad una sottoscrizione promossa dai commercianti del luogo, fu possibile illuminare le vie principali, ma oggi neanche questo. Un buio non solo esteriore, ma anche interiore che esprime alla perfezione lo stato d’animo dei cittadini la cui percezione è quella di vivere in una periferia abbandonata, completamente esclusa dal calendario di eventi promosso dall’amministrazione. Il disappunto è palpabile e si tocca con mano nei commenti della gente: «E pensare che a pochi chilometri da qui, a Pizzo, la città s’illumina dando vita a un’atmosfera incantata, ricca di suggestione. Per cercare un po’ di aria natalizia siamo costretti a recarci altrove. Qui è sempre più buio, anche a Natale…».

 

Lacnews24.it
X

Seguici su Facebook