Chiusura della banca a Fabrizia, la minoranza consiliare si mobilita

Chiesta anche la convocazione straordinaria del Consiglio comunale per affrontare la questione

Chiesta anche la convocazione straordinaria del Consiglio comunale per affrontare la questione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una vibrante protesta popolare atta a frenare quella che viene definita come “una scellerata filosofia contabile dei vertici della Bper” viene promossa dal gruppo consiliare “Il ramoscello d’ulivo per Fabrizia”. La mobilitazione a seguito della notizia dell’imminente chiusura della filiale della banca Bper. “In un piccolo paese come quello di Fabrizia – spiega il gruppo Ramoscello d’ulivo – il rapporto tra banca e popolazione è immediato: la banca come la posta sono elementi aggreganti per la comunità e la loro assenza minaccia un’azione disgregativa. Pertanto il gruppo consiliare si oppone con tutte le sue forze a questa assurda decisione e chiederà un incontro urgente ed immediato con i vertici aziendali, nonchè la convocazione di un Consiglio comunale straordinario per affrontare la questione”.

Informazione pubblicitaria