Lavoro nero in azienda boschiva di Fabrizia, maxi-sanzione e attività sospesa

Blitz dei carabinieri della locale stazione e del Nucleo ispettorato del lavoro. Trovati quattro operai privi di regolare contratto

Blitz dei carabinieri della locale stazione e del Nucleo ispettorato del lavoro. Trovati quattro operai privi di regolare contratto

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Fabrizia unitamente ai militari dell’Nucleo Ispettorato del lavoro di Vibo Valentia (Nil), hanno posto in essere un altro controllo presso un cantiere, questa volta di un’azienda boschiva operante nel comune di Fabrizia. Tali controlli si inseriscono in una più ampia manovra in ambito provinciale al fine di prevenire il fenomeno del “lavoro nero” e delle cosiddette “morti bianche”. Anche in questo caso il controllo ha dato esisto positivo. Nel cantiere, infatti, sono stati individuati quattro operai in “nero”, senza, cioè, un regolare contratto di lavoro. Per questo motivo sono state elevate sanzioni fino a 18.000 euro con la consequenziale sospensione dell’attività lavorativa dell’azienda. I controlli continueranno nei prossimi giorni avendo cura di attenzionare tutti gli aspetti economici del Vibonese.  

Informazione pubblicitaria