Hashish per 450 chili, Cassazione conferma revoca benefici per 54enne di Nicotera

Nel corso della perquisizione, la Guardia di finanza ha anche trovato una pistola rubata e delle cartucce

Nel corso della perquisizione, la Guardia di finanza ha anche trovato una pistola rubata e delle cartucce

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Cassazione ha confermato la revoca decisa dal Tribunale di Sorveglianza di Milano nell’aprile dello scorso anno del beneficio penitenziario dell’affidamento in prova al servizio sociale nei confronti di Salvatore Costantino, 54 anni, di Nicotera. Il 12 febbraio dello scorso anno, a seguito di una perquisizione domiciliare in un immobile nella disponibilità di Salvatore Costantino la Guardia di finanza ha trovato 450 chilogrammi di hashish, una pistola Beretta calibro 7,65 rubata con caricatore e cartucce, un bilancino di precisione, quattro telefoni cellulari e un apparecchio conta-banconote. Tenuto conto di questi univoci indicatori soggettivi e della gravità della vicenda nella quale il ricorrente risultava coinvolto, il Tribunale di sorveglianza di Milano ha quindi “evidenziato correttamente – scrive la Cassazione – l’inidoneità della misura alternativa applicata a Salvatore Costantino ad assolvere alle finalità di prevenzione speciale sue proprie, imponendone la revoca, la cui efficacia ex tunc dipende dalla gravità dei reati accertati dalla Guardia di Finanza”. 

Informazione pubblicitaria