Tentata rapina a Ionadi, un arresto della Squadra Mobile di Vibo

In carcere un 42enne di San Costantino Calabro che in precedenza aveva tentato un altro “colpo”

In carcere un 42enne di San Costantino Calabro che in precedenza aveva tentato un altro “colpo”

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

La Squadra Mobile di Vibo Valentia, nell’ambito di una serie di controlli del territorio e di attività investigative, ha tratto in arresto Fabrizio Greco, 42 anni, di San Costantino Calabro, già noto alle forze dell’ordine per precedenti specifici, per una tentata rapina ai danni di un automobilista a Ionadi. La tentata rapina è avvenuta il 21 novembre. Grazie all’ausilio delle immagini registrate dagli impianti di videosorveglianza di alcuni privati, presenti nella zona del fatto delittuoso, la Squadra Mobile di Vibo Valentia è riuscita ora a risalire a Fabrizio Greco. Fondamentali anche le dichiarazioni di alcuni testimoni e della stessa vittima della tentata rapina a cui il 42enne di San Costantino avrebbe voluto rubare il portafoglio. La polizia è riuscita a ricostruire anche un secondo (e precedente) progetto di rapina ai danni di un commerciante di Ionadi. Tale tentativo non è andato tuttavia a buon fine, nonostante gli appostamenti di Fabrizio Greco nei pressi dell’abitazione privata del commerciante. La vittima designata, infatti, non si trovava da solo, bensì era accompagnato da alcuni conoscenti e ciò ha portato Fabrizio Greco a desistere dall’intento criminoso. L’ordinanza di custodia cautelare in carcere, richiesta dal pm Olimpia Anzalone, è stata accolta dal gip del Tribunale di Vibo Valentia. Fabrizio Greco (in foto), pertanto, è stato arrestato e condotto in carcere. Continua incessante l’impegno della polizia della Questura di Vibo nel contrasto alla criminalità diffusa. I particolari dell’arresto sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa in Questura alla presenza del capo della Squadra Mobile Giorgio Grasso. 

Informazione pubblicitaria