Perquisizioni a tappetto a Gerocarne, trovate armi e munizioni

Vasto rastrellamento del territorio da parte dei carabinieri di sei Stazioni con l'ausilio dei Cacciatori di Calabria e le unità cinofile

Vasto rastrellamento del territorio da parte dei carabinieri di sei Stazioni con l'ausilio dei Cacciatori di Calabria e le unità cinofile

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Dalle prime luci i carabinieri della Stazione di Arena, unitamente a personale Cacciatori Carabinieri “Calabria”, alle unità cinofile di Vibo Valentia, alle Sezioni Operativa e Radiomobile della Compagnia di Serra San Bruno, alle Stazioni dei carabinieri di Vazzano, San Nicola da Crissa, Fabrizia, Dinami, Nardodipace, hanno messo in atto una vasto rastrellamento nelle campagne della contrada “Marolacco” del comune di Gerocarne, per la ricerca di armi, munizioni ed esplosivi. Dopo diverse ore, in due siti diversi e comunque vicinissimi tra di loro e alla strada provinciale che collega la contrada ad altri centri abitati, i militari dell’Arma hanno trovato ben occultate in un vecchio camino e in un sottoscala di un casolare abbandonato, un fucile doppietta calibro 12 con matricola abrasa e 100 cartucce di varie marche, a palla e pallettoni, per fucile. Le ricerche estese anche ad una vicina edicola votiva hanno permesso agli stessi carabinieri di rinvenire altre 50 cartucce per fucile di varie marche, sia a palla che a pallettoni, nonché 70 cartucce per pistola di vario calibro. L’arma e le munizioni, tutte in ottimo stato conservativo, sono state sequestrate e messe a disposizione della magistratura di Vibo Valentia.  

Informazione pubblicitaria