Lavoro nero e minorile in azienda boschiva, maxi sanzione a Fabrizia

La ditta è stata sottoposta a due controlli contemporanei su altrettanti cantieri. Il proprietario è stato denunciato

La ditta è stata sottoposta a due controlli contemporanei su altrettanti cantieri. Il proprietario è stato denunciato

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

I carabinieri della Stazione di Fabrizia unitamente ai militari dell’Nucleo ispettorato del lavoro di Vibo Valentia (Nil), continuando i controlli al fine di prevenire il fenomeno delle ”morti bianche”, hanno operato un ulteriore controllo nei confronti di un’altra azienda boschiva. In particolare è stato accertato che l’impresa in questione era attiva su due cantieri contemporaneamente: da qui la decisione di operare un intervento congiunto e contemporaneo al fine di identificare tutti i lavoratori attivi allo stesso momento. E’ stata quindi accertata la presenza di 6 lavoratori senza regolare contratto, di cui uno minorenne. Gli accertamenti sono proseguiti ed è stata verificata la mancanza della documentazione in relazione alla visita di controllo. Per tali violazioni previste dal Decreto Legislativo 151/2015 e 81/2008, sono state elevate sanzioni amministrative per circa 25.000 euro con la consequenziale imposizione di sospensione dell’attività lavorativa dell’azienda. Il proprietario della società, originario di Chiaravalle Centrale, 33enne, è stato invece deferito alla Procura della Repubblica.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHELavoro nero in azienda boschiva di Fabrizia, maxi-sanzione e attività sospesa