martedì,Novembre 30 2021

Giovane di Capistrano morto a Capena, è giallo sul decesso: disposta l’autopsia

La Procura di Tivoli intenzionata a sciogliere ogni dubbio per capire se continuare le indagini per omicidio stradale oppure preterintenzionale a seguito di percosse

Giovane di Capistrano morto a Capena, è giallo sul decesso: disposta l’autopsia
Sascia Tino

Si tinge di giallo con il passare delle ore la morte a Capena (vicino Roma) del giovane di Capistrano Sascia Tino, 38 anni, di cui ha dato notizia anche il sindaco Marco Martino che ha poi proclamato il lutto cittadino. L’ipotesi dell’incidente stradale e di un’auto pirata è infatti al vaglio degli inquirenti al pari del ferimento e dell’uccisione nel corso di una colluttazione.
La Procura di Tivoli per sciogliere ogni dubbio sul decesso e capire le reali cause della morte ha così disposto l’autopsia sul corpo di Sascia Tino ed il pm Guerra, che si sta occupando del caso, si è recato sul luogo in cui il giovane è stato trovato cadavere al fine di verificare di persona lo scenario. Al momento – come riportano anche Repubblica.it ed altre testate on line– le certezze sono date dal fatto che Sascia Tino è stato trovato morto, con una ferita alla testa, sdraiato sull’asfalto della strada provinciale di Capena Bivio, all’altezza del civico 66. Il giovane, con problemi di tossicodipendenza, stava andando al Sert del comune a nord di Roma a prendere la somministrazione di metadone. I carabinieri della compagnia di Monterotondo sono stati quindi allertati dai sanitari del 118, chiamati a loro volta da un passante che venerdì mattina, alle ore 12 circa, ha visto il cadavere sul ciglio della strada.

L’autopsia in questo caso sarà dirimente e servirà a sciogliere tutti i dubbi. Al momento l’ipotesi è che Sascia Tino possa essere stato colpito, forse involontariamente, con lo specchietto da un automobilista (che non si è fermato) e poi sia caduto. Le ferite alla testa, da un primo esame esterno, non sembrerebbero compatibili con una caduta. L’esito dell’esame autoptico permetterà alla Procura di decidere se proseguire l’indagine per il reato di omicidio stradale oppure per omicidio preterintenzionale a seguito di percosse.

LEGGI ANCHE: Giovane muore travolto da un pirata della strada a Roma, lutto cittadino a Capistrano

Articoli correlati

top