Soriano, 15 vecchie case ristrutturate dal Comune e donate ai bisognosi

Il sindaco Francesco Bartone: «Operazione di riqualificazione urbana e soprattutto di grande utilità sociale»

Il sindaco Francesco Bartone: «Operazione di riqualificazione urbana e soprattutto di grande utilità sociale»

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Quindici case vuote, non più abitabili, site nel centro storico di Soriano, torneranno presto a nuova vita per venire abitate da chi ne ha più bisogno. È questo l’importante progetto voluto dall’amministrazione comunale della cittadina guidata da Francesco Bartone. Gli immobili verranno acquisiti dall’ente dopo aver pagato l’indennizzo ai rispettivi proprietari facendo quindi un riuso sociale di restauro conservativo e strutturale, che affiderà, ad interventi ultimati, a famiglie bisognose sorianesi. Il progetto del valore di 650mila euro, approvato a suo tempo e finanziato dalla Regione Calabria, prenderà corpo a breve tempo, nell’attesa del decreto dirigenziale di settore della Regione

Informazione pubblicitaria

«Molte sono le abitazioni abbandonate – spiega il sindaco Bartone – spesso a loro volta in rovina, perché non più abitate, mantenute e curate. Questo primo stralcio per 12 abitazioni sarà un primo intervento che speriamo di poter estendere a modello per tutto il centro storico, contribuendo con ciò non solo al riuso ma a dare vitalità e presentazione estetica ad un borgo con caratteristiche urbane e architettoniche di notevole importanza. Il riuso abitativo – conclude il primo cittadino sorianese – diventa un’opportuna operazione di forte pubblica utilità, oltre che di riqualificazione ambientale». Per l’acquisizione delle vecchie case – come si legge nella nota stampa – sono previsti pagamenti per 150mila euro, mentre 400mila euro per interventi edilizi e 100mila euro per altri oneri e accessori.