Distacchi d’intonaco e ragnatele, ecco le contestazioni del Nas allo Jazzolino – Video

Carenze riscontrate in particolare nel reparto di Chirurgia mentre nelle altre unità operative ispezionate la situazione sarebbe per la norma. L’Asp: «Eccessivo parlare di gravi carenze igienico-sanitarie»

Carenze riscontrate in particolare nel reparto di Chirurgia mentre nelle altre unità operative ispezionate la situazione sarebbe per la norma. L’Asp: «Eccessivo parlare di gravi carenze igienico-sanitarie»

Il blitz del Nas in ospedale
Informazione pubblicitaria

Distacchi d’intonaco, sporco pregresso sui muri e sugli infissi, ragnatele al soffitto. Sono queste le violazioni igienico-sanitarie riscontrate dai carabinieri della Stazione di Vibo e del Nas di Catanzaro nel corso del blitz scattato nei locali dell’ospedale Jazzolino di Vibo, che ha portato ad un’accurata ispezione soprattutto nelle Unità operative di Cardiologia-Utic, Chirurgia generale, Ginecologia e ostetricia. All’esito dei controlli, il commissario straordinario dell’Asp Angela Caligiuri è stato deferito alla Procura di Vibo Valentia per le violazioni di cui agli art. 64 e 86 del D. Lgs. 81/2008 (gravi carenze di condizioni igienico strutturali). Le carenze sono state riscontrate, in particolare, nel reparto di Chirurgia del nosocomio cittadino mentre negli altri reparti visitati dai militari dell’Arma le condizioni igienico-sanitarie nel loro complesso si presenterebbero nella norma. E anche sulla scadenza di farmaci e dispositivi medici, controllati a campione, non vi sarebbe nulla da eccepire. Per ciò che riguarda il reparto di Chirurgia, nel dettaglio, a referto è finito il distacco dell’intonaco sulle pareti causato dal passaggio delle lettighe, lo sporco pregresso sui muri e sugli infissi, la mancanza del coperchio della centralina idrica di un servizio igienico, il distacco d’intonaco dagli spigoli dei muri delle stanze di degenza e una perdita al lavandino dell’infermeria. Problema rispetto al quale il primario Francesco Zappia ha esibito la richiesta dell’intervento di riparazione datata 2 marzo. Ancora, nella stanza n. 6 del reparto, è stata riscontrata la presenza di ragnatele al soffitto. Ma, in generale, hanno evidenziato i Nas, tutti i locali dell’unità operativa necessitano di opere di manutenzione ordinaria e straordinaria. Ancora, nell’ambulatorio di Chirurgia, è stato accertato la ridotta dimensione del locale spogliatoio e distacchi di pittura nel bagno annesso all’ambulatorio a causa di una pregressa infiltrazione d’acqua, mentre la sala visite risulta sprovvista di idonea porta di separazione. Ineccepibili le contestazioni, secondo quanto riferito da personale dell’Azienda sanitaria, anche alla luce delle caratteristiche strutturali dello Jazzolino. Tuttavia, per l’Asp, un conto è parlare di intonaci che cadono e ragnatele sui soffitti, un altro parlare di “gravi carenze igienico sanitarie”.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEGravi carenze igienico-sanitarie allo Jazzolino di Vibo, denunciata la Caligiuri