Abusivismo edilizio, sequestri e denunce della Guardia costiera

I militari hanno deferito il proprietario per l’ampliamento di un edificio in zona portuale i cui lavori erano stati avviati senza i necessari permessi

I militari hanno deferito il proprietario per l’ampliamento di un edificio in zona portuale i cui lavori erano stati avviati senza i necessari permessi

Informazione pubblicitaria
I militari appongono i sigilli
Informazione pubblicitaria

Proseguono i controlli e proseguono le sanzioni da parte della Guardia costiera di Vibo Marina per violazioni in materia ambientale. Ultima attività che ieri si è concentrata nell’area circostante il porto cittadino. Nello specifico, due pattuglie impegnate in attività di controllo sull’abusivismo edilizio e demaniale, hanno esperito apposito controllo presso un immobile ubicato nelle immediate vicinanze dell’ambito portuale. Dall’esito di approfondimenti investigativi, gli uomini della Guardia costiera hanno accertato che l’immobile ricadeva interamente su proprietà privata, ma i lavori erano in corso di esecuzione senza che il proprietario avesse ottenuto le autorizzazioni previste in materia urbanistica e demaniale marittima. Il responsabile veniva, quindi, denunciato a piede libero alla competente Procura di Vibo Valentia per la violazione del Codice della Navigazione e del Testo unico in materia edilizia e l’intera area oggetto di ampliamento con relativa scala in cemento armato posta sotto sequestro penale.

Informazione pubblicitaria