mercoledì,Ottobre 27 2021

Sequestrato un pontile in ferro abusivo nel porto di Vibo Marina

Era usato per le attività di alaggio e varo di imbarcazioni all'interno di un cantiere navale. Il responsabile è stato deferito all'autorità giudiziaria

Sequestrato un pontile in ferro abusivo nel porto di Vibo Marina

Personale del Nucleo operativo di Polizia ambientale della Capitaneria di Porto di Vibo Valentia Marina, nell’ambito delle attività di controllo e monitoraggio a tutela dell’ambiente marino e costiero, ha posto sotto sequestro un pontile in ferro, di facile rimozione, sito nell’area in concessione ad un cantiere navale operante nell’ambito portuale di Vibo Marina. Nel corso delle indagini, i militari della Guardia Costiera hanno accertato che il titolare del cantiere navale manteneva, all’interno delle area assentita in concessione, in assenza di qualsivoglia titolo abilitativo demaniale ed urbanistico, un pontile utilizzato per le attività di alaggio e varo di unità navali. Il responsabile, pertanto, è stato deferito all’autorità giudiziaria di Vibo Valentia per aver realizzato un’innovazione di facile rimozione, non autorizzata, nell’ambito della propria concessione demaniale marittima, mentre le strutture abusive sono state poste sotto sequestro preventivo dai militari operanti. Quest’ultima operazione della Capitaneria di porto di Vibo Valentia Marina ha consentito di accertare l’ennesimo abuso commesso ai danni dell’ecosistema costiero e si inserisce nelle numerose attività di polizia ambientale già condotte dai militari della Guardia Costiera e che, ad ogni modo, continueranno a salvaguardia dell’ambiente marino e costiero.

Articoli correlati

top