Assessore intimidito, a Filandari convocato un consiglio comunale straordinario

Solidarietà a Giuseppe Antonio Artusa è giunta dalla Fim-Cisl Calabria e dal gruppo consiliare della Lega che hanno espresso la loro ferma condanna per il vile gesto 

Solidarietà a Giuseppe Antonio Artusa è giunta dalla Fim-Cisl Calabria e dal gruppo consiliare della Lega che hanno espresso la loro ferma condanna per il vile gesto 

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un consiglio comunale in sessione straordinaria e urgente è stato convocato, a Filandari, per domani, mercoledì 3 aprile alle ore 19.30. Unico punto all’ordine del giorno la solidarietà all’assessore Giuseppe Artusa, vittima nei giorni scorsi di una grave intimidazione. Ignoti, come si ricorderà, la notte tra il 30 e il 31 marzo, hanno bersagliato la saracinesca del garage della sua abitazione a colpi di pistola, danneggiando l’auto parcheggiata al suo interno, e contemporaneamente hanno dato alle fiamme una seconda auto che si trovava all’esterno, distruggendola. All’assessore vittima della grave intimidazione è giunta la solidarietà della Fim-Cisl Calabria, sigla sindacale di cui Artusa è esponente di primo piano, che esprime «la sua più totale vicinanza e solidarietà all’amico Peppe Artusa e alla sua famiglia per il gravissimo e vile attentato subìto. Non possiamo permettere – scrive il segretario regionale Ciro Bacci – che si tenti di condizionare con prepotenza e violenza l’azione di chi, come l’amico Artusa, svolge il ruolo di amministratore della cosa pubblica con onestà e passione. Faremo cerchio attorno all’amico Artusa e sosterremo la sua battaglia per la legalità e per l’affermazione dell’interesse pubblico, contro la prepotenza di chi vuole comprimere la libertà ed i diritti di una comunità per tenere sotto al proprio giogo l’intero territorio. Saremo presenti alla seduta del consiglio comunale di Filandari per manifestare la nostra solidarietà all’amico Peppe Artusa e a tutta l’istituzione comunale». Solidarietà all’assessore intimidito è giunta anche dal gruppo Lega Salvini premier, rappresentato in consiglio comunale da Francesco Artusa, il quale esprime parole di condanna «per quanto accaduto lo scorso sabato, stigmatizzando il vile gesto. Prenderemo una posizione anche al consiglio comunale straordinario: il nostro territorio ha bisogno di maggiore attenzione da parte dello Stato, non possiamo stare con una Stazione di Carabinieri che conta solo sette unità in un territorio vastissimo e con molteplici problemi come quello di Filandari. Presenteremo in Consiglio una mozione, interessando personalmente il sottosegretario Candiani e il ministro Salvini».

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHEGrave intimidazione ad assessore comunale nel Vibonese, spari contro garage e auto in fiamme

Assessore nel mirino a Filandari: «Se pensano di fermarmi hanno sbagliato persona» – Video