Oasi dell’Angitola, sinergia tra enti per ripulire le strade dai rifiuti

I sindaci del comprensorio, il Parco delle Serre, il Wwf, i Consorzi di bonifica di Vibo e Lamezia, la Provincia e l’Anas hanno avviato un intervento straordinario. Presto installate anche le fototrappole

I sindaci del comprensorio, il Parco delle Serre, il Wwf, i Consorzi di bonifica di Vibo e Lamezia, la Provincia e l’Anas hanno avviato un intervento straordinario. Presto installate anche le fototrappole

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

L’Oasi dell’Angitola e il degrado che spesso imperversa attorno. Una dicotomia che i sindaci del comprensorio hanno deciso, col sostegno del Parco delle Serre, di risolvere una volta per tutte. Questa mattina i rappresentanti degli enti in questione, ovvero i sindaci di Maierato, Francavilla Angitola, Pizzo, Capistrano, Monterosso, Polia, ed ancora la Provincia di Vibo, l’Anas, il Consorzio di bonifica di Lamezia e quello di Vibo, il Wwf ed il Parco delle Serre, oltre all’aiuto di alcuni volontari, hanno iniziato la pulizia dei tratti di strada che circondano l’Oasi. 

Informazione pubblicitaria

Le aree in questione, infatti, vengono spesso fatte oggetto di abbandono di rifiuti di ogni tipo, plastiche, ingombranti, spazzatura. Gli amministratori hanno reso noto che, subito dopo l’intervento di pulizia, verranno installate delle tabelle e soprattutto delle fototrappole che serviranno ad individuare e sanzionare chi abbandona rifiuti. «Tutelare e salvaguardare l’ambiente – hanno ammonito in coro – deve essere una priorità».