Vandali in azione a Mileto, fiamme alle palme di una piazza

 

Sul posto per spegnere l’incendio si sono portati i vigili del fuoco, mentre indagini sull’accaduto sono state avviate dai carabinieri

 

Sul posto per spegnere l’incendio si sono portati i vigili del fuoco, mentre indagini sull’accaduto sono state avviate dai carabinieri

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Grave atto vandalico questa notte a Mileto. Ignoti intorno all’una hanno dato alle fiamme alcune palme di alto fusto situate nella piazza antistante il santuario intitolato a Maria Santissima della Cattolica, il giorno prima oggetto di un cospicuo intervento di ripulitura da parte degli addetti del Comune. Per spegnere l’incendio e per scongiurarne l’eventuale propagazione alle piante circostanti sul posto è intervenuta una squadra dei vigili del fuoco del comando provinciale di Vibo Valentia, allertata dagli stessi abitanti della zona. Sul posto, anche i carabinieri della locale Stazione. Due i focolai su cui i pompieri sono dovuti intervenire alacremente per salvare il salvabile e scongiurare ulteriori danni. Alla fine, sul posto sono rimasti i resti di una palma andata completamente distrutta, le visibili “ferite” inferte ad un’altra pianta e i “cimeli” lasciati dagli artefici dell’insano gesto: le bottiglie vuote delle tante birre ingurgitate precedentemente. Diventa sempre più urgente, dunque, l’installazione di telecamere nei punti strategici della cittadina normanna e delle relative frazioni. Da tempo, ad esempio, piazza della Cattolica è divenuta il ritrovo di balordi. Gli apparati di sicurezza potrebbero quindi contribuire a preservare uno degli angoli più suggestivi di Mileto, in cui è tra l’altro situata la più antica chiesa del nuovo insediamento urbano, realizzato all’indomani del terremoto che nel 1783 costrinse i miletesi ad abbandonare il vecchio sito normanno. 

Informazione pubblicitaria