Traffico di cocaina con la Sicilia, scarcerati due vibonesi

Sono coinvolti nell’operazione “Capricornus” della Dda e della polizia di Catania. Accolto dl Riesame il ricorso dell’avvocato Letterio Rositano

Sono coinvolti nell’operazione “Capricornus” della Dda e della polizia di Catania. Accolto dl Riesame il ricorso dell’avvocato Letterio Rositano

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Il Tribunale del Riesame di Catania ha disposto, in accoglimento dei motivi addotti dall’avvocato Letterio Rositano del foro di Palmi a sostegno dell’istanza di riesame dell’ordinanza di custodia cautelare, la scarcerazione di Vincenzo Lo Gatto, 38 anni, e di Domenico Prestia, 49 anni, entrambi di Vibo Valentia. I due erano stati tratti in arresto e tradotti in carcere poiché raggiunti il 4 aprile scorso da un ordine di cattura emesso dal gip distrettuale di Catania, in accoglimento di una richiesta della Dda, per associazione a delinquere finalizzata al narcotraffico. Nel caso di specie, vengono contestate tre ipotesi di trasporto di cocaina in Sicilia. 

Informazione pubblicitaria

Il Tribunale della Libertà ha accolto le diverse questioni giuridiche formulate dall’avvocato Rositano giungendo alla conclusione che la piattaforma indiziaria fosse da considerarsi, per quantità e qualità degli elementi raccolti dall’accusa, inidonea ed insufficiente per potere superare la soglia minima di gravità indiziaria richiesta dal codice di procedura penale al fine di adottare legittimamente una misura coercitiva custodiale.