Randagismo, la Limardo incontra gli animalisti e i volontari

Confronto al canile comunale organizzato dalla lista “Servire Vibo – Liberi e forti”. Sul tavolo le problematiche e le possibili soluzioni

Confronto al canile comunale organizzato dalla lista “Servire Vibo – Liberi e forti”. Sul tavolo le problematiche e le possibili soluzioni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un incontro per affrontare una problematica mai risolta a Vibo Valentia, quella del randagismo. È quello che si è tenuto ieri, al canile comunale, tra il candidato sindaco del centrodestra, Maria Limardo, ed un gruppo di animalisti e volontari sensibili alle tematiche. L’incontro è stato organizzato da Paola Cataudella, candidata della lista a supporto della Limardo “Servire Vibo – Liberi e forti”, alla presenza del promotore della stessa, Domenico Orecchio, di Salvatore Scarano, altro candidato, e del dirigente veterinario Filippo Laria.

Informazione pubblicitaria

All’aspirante sindaco sono state esposte le maggiori difficoltà esistenti nel comune, per quanto attiene la mancanza di un canile sanitario, la carenza strutturale del rifugio comunale esistente, la necessità di una campagna di sterilizzazione e re-immissione sul territorio dei cani vaganti e l’assenza di controlli per prevenire gli episodi di abbandono. «La Limardo – fa sapere la Cataudella – si è dimostrata collaborativa ad abbracciare la nostra causa, ad ascoltare le varie richieste e discutere sulle possibili azioni risolutive».