Scoperto a tagliare e rubare cavi elettrici, arrestato un 50enne

Il fatto a San Nicola da Crissa, dove i carabinieri, fuori servizio, hanno colto l’uomo in flagranza di reato

Il fatto a San Nicola da Crissa, dove i carabinieri, fuori servizio, hanno colto l’uomo in flagranza di reato

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Un uomo di 50 anni, M. P., è stato arrestato questa mattina dai carabinieri di San Nicola da Crissa con l’accusa di furto in flagranza di reato. Il fatto è avvenuto in località “Vecchio mulino”, dove alcuni militari dell’Arma, liberi dal servizio, notavano un soggetto «intento ad armeggiare nei pressi di un terreno». Una volta giunti a poca distanza, i carabinieri hanno notato che l’uomo stava tagliando dei cavi, risultati poi essere cavi elettrici contenenti rame. In considerazione di ciò, i militari della locale Stazione hanno deciso di intervenire, accertando tra l’altro che i cavi erano stati asportati da una linea elettrica. I successivi controlli, ed in particolare la perquisizione veicolare, hanno consentito di verificare che all’interno della vettura in uso ad M. P. erano presenti già due matasse di cavi elettrici, della stessa tipologia di quelli che erano appena stati asportati dalla linea elettrica, per complessivi 50 metri. Il 50enne è stato dichiarato in arresto per furto in flagranza di reato e sempre nella mattinata odierna, accompagnato in Tribunale a Vibo, è stato sottoposto al giudizio con rito direttissimo. L’arresto è stato convalidato ma – in assenza di esigenze cautelari, non è stata applicata alcuna misura cautelare e risponderà pertanto a piede libero del reato di furto.

Informazione pubblicitaria