giovedì,Luglio 25 2024

A pesca di trote con la corrente elettrica, tre denunce

Beccati con un gruppo elettrogeno sul torrente Precariti nel territorio di Nardodipace, avevano già “catturato” quattro chili di pesce.

A pesca di trote con la corrente elettrica, tre denunce

Tre persone sono state deferite in stato di libertà dai carabinieri, nella giornata di ieri, perché soprese a pescare trote nel torrente Precariti, nella frazione Santo Todaro di Nardodipace, mediante utilizzo di corrente elettrica generata con un gruppo elettrogeno.

Si tratta di due pregiudicati di M.L., 65 anni, e S.C., 63 anni, rispettivamente commerciante e operaio ed entrambi residenti a Maropati (Rc), e di un operaio 36enne di Nardodipace, F.R., anch’egli gravato da precedenti di polizia.

Ad eseguire il controllo i carabinieri della Stazione di Nardodipace afferenti alla Compagnia di Serra San Bruno, al comando del tenente Mattia Ivano Losciale, che hanno contestato ai responsabili il reato di uccisione di animali e violazione delle leggi sulla pesca.

I militari dell’Arma hanno inoltre provveduto a sequestrare il gruppo elettrogeno, un cavo elettrico di 30 metri, 2 retini da pesca e un secchio con quattro chili di trote poi avviati a distruzione.

Articoli correlati

top