Campetto abbandonato a Mileto, la protesta di “New generation”: «Dal Comune totale disinteresse»

I ragazzi dell’associazione invitano i candidati a prendere posizione in merito ad una struttura con annessa area verde che non è ancora stata valorizzata dalle amministrazioni

I ragazzi dell’associazione invitano i candidati a prendere posizione in merito ad una struttura con annessa area verde che non è ancora stata valorizzata dalle amministrazioni

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Mancano pochi giorni all’elezione del nuovo sindaco di Mileto, ed arriva la dura presa di posizione dell’associazione “Asd New Generation”, ente gestore del campetto di calcio a 5 ubicato nei pressi della ex stazione ferroviaria delle Calabro Lucane. Nello specifico la realtà associativa, guidata dai giovani Antonino Mazzeo, Rocco Massara e Rocco Vardaro, denuncia lo stato di abbandono in cui versa da tempo l’area verde adiacente all’impianto sportivo. Una zona di circa 3mila metri quadrati, dove a farla da padrone sono oggi «buche divenute ormai voragini, nonostante le nostre ripetute sollecitazioni, spazzatura, sterpaglie e vegetazione sempre più fitta. Nel 2016, quando abbiamo deciso volontariamente di aderire al bando “Adotta un’area verde” – ricorda la New generation – questo luogo era divenuto il fiore all’occhiello di Mileto e il punto di ritrovo prediletto per intere famiglie. Poi, da quando noi non lo curiamo più, abbiamo assistito all’abbandono completo. Tra l’altro, pochi giorni fa il Comune ha attuato degli interventi di pulizia nella zona. Tuttavia, tali lavori si sono stranamente conclusi proprio al confine con l’area verde in questione. La responsabilità di questo stato di cose – aggiunge – non è solo del Comune, ma anche di quei cittadini che amano utilizzare l’area come discarica a cielo aperto, nonostante il servizio di raccolta differenziata funzioni regolarmente. Detto ciò, dato che le elezioni comunali del 26 maggio sono ormai prossime, chiediamo al futuro sindaco che tale area venga rivalutata e diventi parte integrante degli interventi di ripulitura. Lo si deve ai cittadini che vi abitano, ai bambini che vi giocano e alle associazioni che hanno investito tempo e denaro per la ristrutturazione del campo di calcio a 5». 

Informazione pubblicitaria

mileto campetto abbandonato 2Nel suo intervento, New Generation ricorda poi che l’impianto sportivo interessato «è tecnicamente uno dei più validi e all’avanguardia della provincia», grazie all’investimento «di oltre 50mila euro effettuato da noi in un’area di proprietà comunale, attingendo dalle proprie casse e senza ricevere aiuti economici da nessuno. Continueremo a svolgere la nostra attività anche in futuro – rassicura l’associazione – ma le cose devono cambiare. In questa campagna elettorale non abbiamo sentito nessuno dei 51 candidati interessarsi di quest’area. Tuttavia, ci auguriamo che chiunque vinca predisponga un piano per riqualificare e ridare splendore a un luogo nevralgico della città, oggi purtroppo abbandonato a se stesso. Non chiediamo esborsi economici esorbitanti o opere straordinarie, ma una periodica e costante opera di ripulitura e di controllo della zona. Dal canto nostro – conclude provocatoriamente New Generation – qualora non vedremo interesse ci riproponiamo, in questo caso per l’ultima volta, di accollarci ulteriori spese per ripulire l’area in questione e, magari, per installare delle telecamere da mettere al servizio del Comune e dei carabinieri. Una necessità impellente, visti i continui furti che, di recente, hanno riguardato addirittura i tombini».