Narcotraffico: operazione “Giardini segreti”, chiuse le indagini

Sono 16 in totale gli indagati dell’inchiesta della polizia e della Dda di Catanzaro nata sulle dichiarazioni di Emanuele Mancuso

0
3
Informazione pubblicitaria

Avviso di conclusione delle indagini preliminari per 16 indagati dell’operazione antimafia denominata “Giardini segreti” contro il narcotraffico e nata anche grazie alle dichiarazioni del collaboratore di giustizia, Emanuele Mancuso. Questi gli indagati dell’inchiesta: Emanuele Mancuso, 31 anni; Giuseppe Navarra, 28 anni di Rombiolo; Giuseppe Franzè, 32 anni, di Stefanaconi; Giovanni Battaglia, 33 anni, di Nicotera; Cesare Costa, 38 anni, di Nicotera; Francesco Costa, 35 anni, di Nicotera; Giuseppe Olivieri, 37 anni, di Nicotera; Giuseppe De Certo, 26 anni, di Nicotera; Francesco Nobili, 33 anni, di Viterbo; Francesco Olivieri, 33 anni, di Nicotera; Valentin Cirpian Stratulat, 21 anni, residente a Nicotera; Pantaleone Perfidio, 32 anni, di Nicotera; Clemente Selvaggio, 24 anni, di Vibo Valentia; Antonio Barbano, 55 anni, di Genova; Fulvio Esposito, 52 anni, di Genova, Silvio Biasol, 80 anni, di Trieste. 

Informazione pubblicitaria

A capo del gruppo, Emanuele Mancuso, con ruolo di spicco nell’associazione a delinquere finalizzata al traffico di marijuana ed alla sua produzione anche quelli di Giuseppe De Certo. Fra i principali acquirenti di marijuana, a sua volta da piazzare fuori dalla provincia di Vibo, gli inquirenti ritengono di aver individuato Giuseppe Franzè e Francesco Nobili. Francesco Olivieri, detto “Cico” (autore della sparatoria di maggio costata due morti a Nicotera e tre feriti a Limbadi) avrebbe quindi individuato nell’estate del 2015 il terreno su cui avviare la piantagione, realizzando l’impianto di irrigazione e curato le operazioni di coltivazione della marijuana. Per altra coltivazione individuata nell’agosto del 2015 in una casa popolare abbandonata – di fronte l’abitazione della nonna di Emanuele Mancuso – in via Foschea a Nicotera rispondono invece Emanuele Mancuso, Francesco Olivieri, Giuseppe Navarra e Giuseppe Franzè che avrebbe poi acquistato lo stupefacente per piazzarlo. Tutti gli indagati avranno ora venti giorni di tempo per chiedere al pm di essere interrogati o per presentare eventuali memorie difensive. L’avviso di conclusione indagine porta la firma del pm della Dda di Catanzaro, Annamaria Frustaci, mentre l’indagine sul “campo” è stata condotta dalla polizia. 

 LEGGI ANCHE: “Giardini segreti”, l’impero della marijuana 3.0 nelle mani di Emanuele Mancuso (VIDEO)

Narcotraffico: arrestato pure Francesco Olivieri, autore delle sparatorie a Limbadi e Nicotera

Narcotraffico: operazione “Giardini Segreti” nel Vibonese, ecco tutti gli indagati (NOMI-VIDEO)