Carabinieri in festa per il 205esimo anniversario dalla fondazione dell’Arma – Video

Intensa cerimonia alla caserma Luigi Razza dove sono confluite tutte le articolazioni territoriali della Benemerita e le massime autorità civili e religiose della provincia

Intensa cerimonia alla caserma Luigi Razza dove sono confluite tutte le articolazioni territoriali della Benemerita e le massime autorità civili e religiose della provincia

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Carabinieri in festa per il 205esimo anniversario dalla fondazione della Benemerita. A Vibo Valentia l’Arma in tutte le articolazioni territoriali si è ritrovata nella storica caserma Luigi Razza alla presenza delle massime autorità civili e religiose della provincia. Di fronte a loro i militari che ogni giorno assicurano il presidio del territorio: dai Carabinieri del 14° Battaglione Mobile; ai Cacciatori; ai Carabinieri Forestali del Gruppo e del Reparto di Biodiversità; fino al Nucleo Cinofili e agli Elicotteristi che quest’anno festeggiano il 50esimo anniversario della loro presenza a Vibo. Per la prima volta schierata nella Piazza d’Armi la bandiera di guerra del 14° Battaglione Carabinieri a cui sono stati resi i massimi onori.

Informazione pubblicitaria

Uomini e donne che indossano giornalmente un’uniforme prestigiosa ma anche una carica di responsabilità, consapevoli di svolgere un ruolo cruciale nel Vibonese, come ha ricordato il comandante provinciale Gian Filippo Magro nel suo discorso, di intercettare bisogni e disagi dei concittadini, di garantire la libera fruizione dei diritti, di assicurare il rispetto della dignità di tutte le persone. 

Un impegno intenso a cui è connesso un rischio elevato come testimoniano i Carabinieri che nell’anno trascorso e in questa prima parte del 2019 sono rimasti feriti o contusi. Non fatalità ma vicende umane, scelte coraggiose, impregnate di spirito di servizio e senso del dovere per fronteggiare violenze, soprusi, situazioni di rischio e pericolo. E le tante occasioni in cui i più deboli, le donne e gli anziani si rivolgono ai militari dell’Arma con fiducia, sono la testimonianza della loro credibilità ed autorevolezza.

Tante anche le scolaresche presenti con insegnanti e genitori che al termine della cerimonia hanno visitato gli Stand dei Carabinieri Forestali e i mezzi di servizio. Ricordati nel corso della cerimonia anche i caduti dell’Arma e in particolare quelli di Vibo Valentia. Tra questi il brigadiere Gaetano Miscia, vittima del dovere, scomparso nel novembre del 1981 e il Carabiniere Antonino Civinini, medaglia d’argento al Valor Militare, il cui sacrificio sarà ricordato il 22 giugno in piazza Martiri d’Ungheria. Premiati poi i Carabinieri in forza ai vari reparti che si sono distinti in operazioni di servizio. Nel finale spazio ai più piccoli, alle esibizioni dei Carabinieri Cinofili e ai Carabinieri Forestali per ammirare gli splendidi volatili portati da Parco di Villa Vittoria di Mongiana.