Crisi idrica a Mileto, partono le prime multe per uso improprio dell’acqua

La Polizia municipale sta dando seguito alle direttive del sindaco Giordano, mentre l’intero territorio soffre e si pensa a sistemi alternativi di approvvigionamento

La Polizia municipale sta dando seguito alle direttive del sindaco Giordano, mentre l’intero territorio soffre e si pensa a sistemi alternativi di approvvigionamento

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Stretta nel comune di Mileto nel tentativo di individuare e punire i cittadini che utilizzano in modo indiscriminato e improprio l’acqua pubblica, contravvenendo alle disposizioni tese ad arginare le problematiche inerenti la grave carenza idrica che da giorni sta attanagliando il territorio. Nell’ambito dei controlli avviati, su direttiva del sindaco Salvatore Fortunato Giordano, dal comando di Polizia municipale guidato da Salvatore Ferrara sono state già diverse le multe erogate alle persone “pescate” in flagrante, mentre irrigavano orti e giardini o, addirittura, appezzamenti di terreno a Mileto e nelle relative frazioni. Le contravvenzioni da pagare, variano da un minimo di 25 euro a un massimo di 500 euro. Al riguardo i vigili urbani hanno provveduto anche a segnalare le avvenute erogazioni delle sanzioni agli Uffici tributi e tecnico comunali, che per le parti di propria competenza controlleranno che l’abuso non si ripeta, pena il distacco dell’allaccio alle persone interessate. Molteplici i motivi alla base dell’erogazione a singhiozzo e limitata dell’acqua pubblica sul territorio comunale di Mileto. 

Informazione pubblicitaria

La carenza idrica, che tra l’altro si sta registrando in quasi tutta la provincia di Vibo Valentia, è dovuta a molteplici motivi. La cittadina normanna deve, in particolare, fare i conti con tubazioni obsolete, quadri elettrici e pompe che alimentano i pozzi vetusti, allacci abusivi e quant’altro. A questo si somma la siccità di questi giorni, che sta costringendo la Sorical a diminuire la portata del flusso. Il Comune di Mileto si starebbe già attivando per riammodernare le centrali e per individuare nuove fonti di approvvigionamento. Interventi di medio e lungo termine, però, mentre nell’immediato i cittadini si ritrovano costretti a fare i conti con la carenza idrica, che con l’arrivo della bella stagione e dei turisti rischia di divenire ancora più marcata. Da qui l’avvio dei controlli della Polizia municipale e l’intervento del sindaco Giordano a Sorical, affinché l’utilizzo del prezioso liquido sia limitato ai fini domestici e per l’igiene personale e la fornitura venga ulteriormente potenziata.