Droga, piantagione di marijuana scoperta dalla Guardia di finanza nelle Serre – Video

Attività congiunta delle varie sezioni della Gdf che hanno individuato cinque distinte piantagioni e un sistema di irrigazione. Lo stupefacente avrebbe potuto fruttare fino a 250mila euro

Attività congiunta delle varie sezioni della Gdf che hanno individuato cinque distinte piantagioni e un sistema di irrigazione. Lo stupefacente avrebbe potuto fruttare fino a 250mila euro

Informazione pubblicitaria

Una significativa operazione antidroga è stata condotta dalla Guardia di finanza del comando provinciale di Vibo Valentia. L’attività di contrasto ha avuto luogo nel territorio comunale di Fabrizia, nelle Serre vibonesi, e si è avvalsa del supporto del Gruppo e della Stazione navale di Vibo Valentia, dipendente dal Roan, e considerata la prossimità delle zone dalla sede di Roccella Jonica, dalla Sezione operativa navale omonima. I militari, coadiuvati da un elicottero della sezione aerea di Lamezia, hanno individuato una rudimentale rete di irrigazione a cui erano collegate ben cinque piantagioni di canapa indiana occultate dalla vegetazione di difficile accesso. Al termine di una giornata di ricerca complicata dalle condizioni dell’area e dalle alte temperature di questi giorni, i finanzieri hanno estirpato ben 268 piante, poi distrutte in accordo con l’autorità giudiziaria di Vibo Valentia e acquisiti elementi per le successive indagini tese a individuare i responsabili. Le piante eliminate avrebbero potuto garantire guadagni illeciti sino a 250mila euro. L’attività della Guardia di finanza posta in essere attraverso un articolato e sperimentato dispositivo operativo, ha lo scopo primario di prevenire, interrompere le attività illecite soprattutto dal punto di vista economico-finanziario, senza però trascurare altre implicazioni di natura penale, e di colpire coloro, che, traendone ingente e indebito lucro, le gestiscono e organizzano.