Rete idrica, si cercano alternative alla chiusura pomeridiana dei serbatoi

L’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Russo ha incontrato i vertici di Sorical e Bm Tecnologie per individuare soluzioni a breve termine e verificare l’andamento sul progetto di ingegnerizzazione

L’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Russo ha incontrato i vertici di Sorical e Bm Tecnologie per individuare soluzioni a breve termine e verificare l’andamento sul progetto di ingegnerizzazione

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Una riunione per prendere contezza sui lavori in corso che riguardano la rete idrica di Vibo Valentia si è svolta ieri pomeriggio a Catanzaro, dove l’assessore ai Lavori pubblici Giovanni Russo ha incontrato i vertici dell’area operativa della Sorical e i tecnici della Bm Tecnologie, azienda del raggruppamento di imprese dell’appalto della Regione sul progetto di ingegnerizzazione della rete idrica. Russo, da pochi giorni neo assessore della giunta Limardo, ha voluto prendere contezza sull’andamento dei lavori in corso che dovranno mitigare i problemi strutturali della rete idrica del comune. 

Informazione pubblicitaria

Gli ingegneri Antonio Fabiano ed Ernesto Iennaccaro hanno illustrato le attività eseguite in questo primo mese, le mappature della grande adduzione e dei serbatoi e hanno annunciato nei prossimi giorni delle misure di campo su tutta la rete idrica della città e delle frazioni per verificarne il funzionamento. Il responsabile dell’area operativa di Sorical, Sergio De Marco, e il capo compartimento centro, Massimo Macrì, hanno illustrato brevemente le cause che stanno all’origine della chiusura pomeridiana dei serbatoi della città, prospettando delle soluzioni tecniche da provare sul campo. L’assessore Russo ha incontrato anche il commissario liquidatore Luigi Incarnato e hanno concordato un incontro con il sindaco Maria Limardo a Vibo la prossima settimana.