Balneazione: acqua non conforme in una località di Pizzo

Il risultato delle analisi effettuate dall’Arpacal è stato trasmesso al Comune per l’adozione dei provvedimenti consequenziali

Il risultato delle analisi effettuate dall’Arpacal è stato trasmesso al Comune per l’adozione dei provvedimenti consequenziali

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

ll servizio tematico Acque del Dipartimento provinciale di Vibo Valentia dell’Arpacal ha trasmesso stamane al sindaco del Comune di Pizzo Calabro l’esito delle analisi delle acque di balneazione effettuato mercoledì scorso che ha dato risultato di non conformità rispetto ai parametri di legge. Le analisi – secondo quanto comunica l’Arpacal – sono state effettuate sulle acqua del punto denominato “Lido Malfara”. Sull’area sono già in atto controlli suppletivi. Spetta ora al Comune, come richiesto dall’Arpacal, comunicare all’Agenzia le misure di gestione intraprese, come l’individuazione delle cause di inquinamento, i programmi di intervento, la rimozione delle cause, nonché la relativa ordinanza sindacale di divieto alla balneazione per il tratto indicato.

Informazione pubblicitaria