Vibo, “bollette pazze” dell’acqua: caos negli uffici e problemi mai risolti – Video

Il nostro viaggio al Comune, tra cittadini esasperati e amministrazione che cerca di uscire da una situazione non facile

Il nostro viaggio al Comune, tra cittadini esasperati e amministrazione che cerca di uscire da una situazione non facile

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Arrivano bollette salate a Vibo Valentia, ma è un problema di riorganizzazione che manca nel settore idrico. Ed è per questo che quotidianamente si formano lunghe file agli sportelli, dentro il municipio, per avere informazioni sulle dilazioni possibili e su come contestare l’importo certificato. La nuova amministrazione è alle prese con quest’altro caos ereditato, la cui competenza è divisa tra l’organismo che sovrintende al piano di rientro dal dissesto finanziario e il dirigente comunale. L’assessore Maria Teresa Nardo garantisce che si terrà conto di eventuali conguagli da riconoscere nel caso in cui il contribuente abbia ragione nel contestare il consumo presunto certificato. I disagi non sono dunque solo le file, come spiegano i cittadini che nel municipio aspettano informazioni, nel dedalo degli uffici. Poi c’è un problema specifico, ovvero il fatto che per diverso tempo l’acqua non è stata potabile, e in questo caso si ha diritto al taglio della tariffa.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHECarenza idrica, a Piscopio la crisi dell’acqua va avanti da 24 giorni – Video