Dasà, pugno duro del Comune contro i conduttori abusivi

Coloro che occupano senza titolo terreni di proprietà comunale o con fitto scaduto hanno tempo fino all’1 agosto per effettuare lo sgombero  

Coloro che occupano senza titolo terreni di proprietà comunale o con fitto scaduto hanno tempo fino all’1 agosto per effettuare lo sgombero  

Informazione pubblicitaria
Il Comune di Dasà

Un vero aut-aut volto ad «eliminare l’abusivismo e ripristinare la legalità». È quello partito dall’amministrazione comunale di Dasá attraverso un avviso dell’Ufficio tecnico che prefigura l’alienazione dei terreni comunali condotti senza titolo. Nella nota si sottolinea che un primo avviso rivolto a chi fosse interessato ad acquistare i beni comunali, era stato già diramato nell’anno 2018 ma, tuttavia, era andato deserto. Una seconda chance offerta poco tempo dopo aveva sortito lo stesso risultato. La delibera del 1° luglio pone definitivamente in chiaro che «l’Amministrazione vuole procedere alla vendita dei beni elencati nel predetto piano delle alienazioni mediante asta pubblica». Ne segue che «gli occupanti senza titolo o fitto scaduto sono invitati a sgomberare le proprietà comunali entro l’1 agosto 2019». Questa, quindi, l’ultima chiamata dopo la quale l’Amministrazione provvederà allo sgombero con addebito delle spese. Un vero e proprio scontro frontale dunque, che dal Comune fanno però intendere di essere determinati a portare fino in fondo.