Tropea, multe salate a chi cammina in centro a torso nudo

Il sindaco Giovanni Macrì firma l’ordinanza: divieto anche di passeggiare scalzi o in costume da bagno. Per i trasgressori sono previste sanzioni fino a 500 euro

Il sindaco Giovanni Macrì firma l’ordinanza: divieto anche di passeggiare scalzi o in costume da bagno. Per i trasgressori sono previste sanzioni fino a 500 euro

Informazione pubblicitaria
Informazione pubblicitaria

Da questa mattina passeggiare a torso nudo per le vie di Tropea costerà caro, carissimo. Il sindaco Giovanni Macrì ha appena firmato un’ordinanza che vieta di «circolare o sostare a torso nudo», o anche solo «in costume da bagno», oppure «scalzi». Il provvedimento nasce sulla scorta «delle proteste e delle richieste quotidiane di intervento avanzate al riguardo da moltissimi residenti e turisti» che lamentano «comportamenti che vengono avvertiti dalla generalità delle persone come contrari al decoro e alla decenza tipici del normale convivere civile, come per esempio circolare in costume da bagno, a torso nudo o scalzi».

Informazione pubblicitaria

Alla luce di ciò, «valutato che il raggiungimento di tale fine non può prescindere da un’azione di prevenzione e contrasto dei fenomeni più diffusi di comportamenti indecorosi, causa di scadimento della qualità della vita dei cittadini», e considerata «la vocazione turistica della città», il sindaco ha firmato l’ordinanza che prevede inoltre sanzioni salatissime per chi contravviene: da 125 a 500 euro. L’ordinanza è vigente «nel perimetro urbano del Comune di Tropea, con esclusione dell’intera zona marina».