“Spiagge sicure”, sequestri per 12mila euro in Calabria

Nel progetto del Viminale rientrano 9 comuni in regione di cui 5 nel Vibonese. Per l’operazione stanziati 378mila euro destinati all’acquisto di mezzi e a nuove assunzioni nella Polizia locale 

Nel progetto del Viminale rientrano 9 comuni in regione di cui 5 nel Vibonese. Per l’operazione stanziati 378mila euro destinati all’acquisto di mezzi e a nuove assunzioni nella Polizia locale 

Informazione pubblicitaria

Nell’ambito dell’operazione “Spiagge sicure“, in Calabria sono stati sequestrati, al momento, 5.300 beni, per un valore di 12mila euro, acquistati 46 mezzi e disposte otto nuove assunzioni negli organici della polizia locale. Ne dà notizia un comunicato del Viminale. Le sanzioni comminate, inoltre, sono state 33. I Comuni calabresi rientrati nell’operazione sono nove. Il finanziamento destinato alla Calabria ammonta a 378mila euro ed è stato suddiviso tra Praia a Mare e Scalea, in provincia di Cosenza; Cutro e Isola di Capo Rizzuto, in provincia di Crotone, e Parghelia, Pizzo, Ricadi, Tropea e Zambrone, in provincia di Vibo Valentia. Il progetto terminerà il 15 settembre.