Statale invasa dai rifiuti a Vibo, a ripulirla sono associazioni e cittadini

L’arteria stradale, che dal Palazzo della Provincia si dirama verso Santa Ruba e San Gregorio, era divenuta un ricettacolo di spazzatura di ogni tipo come da noi documentato nei giorni scorsi

L’arteria stradale, che dal Palazzo della Provincia si dirama verso Santa Ruba e San Gregorio, era divenuta un ricettacolo di spazzatura di ogni tipo come da noi documentato nei giorni scorsi

Informazione pubblicitaria
Attività di pulizia sulla Ss 182
Informazione pubblicitaria

Nella giornata di ieri alcuni gruppi di cittadini attivi e associazioni si sono ritrovati per ripristinare il decoro nei luoghi della città. Tra le organizzazioni presenti il movimento spontaneo di cittadini “Percorsi puliti”, che affianca il movimento Retake sezione di Vibo Valentia – presente a livello nazionale – e l’associazione “Insieme per il bene comune” che di recente ha realizzato il “Patto politico partecipativo”. Ancora, il Wwf, l’Archeoclub Vibo Valentia, l’Associazione Prociv Augustus, la Delegazione di Vibo Valentia dell’Associazione insigniti onorificenze cavalleresche (Aioc) e la Delegazione provinciale dell’Istituto Guardia d’onore Reali tombe del Pantheon. Insieme hanno effettuato una riqualificazione della banchina stradale nel tratto della SS182 tra il palazzo dell’amministrazione provinciale di Vibo Valentia ed il Santuario di Santa Ruba. Arteria ai cui margini, come documentato da Il Vibonese nei giorni scorsi, si è venuta a creare una vera e propria discarica a cielo aperto. «Tale riqualificazione – si legge in una nota -, si è resa necessaria, in quanto sia le vie nei pressi della Provincia che l’intero percorso al Santuario, costituiscono un biglietto da visita per coloro che giungono nel nostro comune. Inoltre, non si può consentire il perdurare di tale degrado sia per una questione di decoro sia perché i rifiuti presenti sono tali da creare situazioni di pericolo, ostruendo anche il deflusso delle acque, oltre, infine, il rischio di incendi di materiale anche plastico». L’iniziativa, sottolineano i promotori, rientra in un progetto più ampio che «mira a coinvolgere la cittadinanza sull’opera di mantenimento della pulizia e decoro delle nostre strade e a sensibilizzare gli automobilisti affinché non abbandonino rifiuti e oggetti o li buttino dai finestrini. Infine, come già sperimentato dai cittadini che hanno partecipato ad altre manifestazioni, il momento di comunione, la conoscenza tra i cittadini, rafforzano sia il senso di appartenenza alla nostra comunità, sia l’amore ed il rispetto per la città, che l’amicizia». La manifestazione è stata possibile grazie alla presenza di due ambulanze dell’associazione Augustus Vibo Valentia e di personale dell’Anas che hanno garantito la sicurezza dei cittadini impegnati nelle attività.

Informazione pubblicitaria

LEGGI ANCHERifiuti a bordo strada, spettacolo indecoroso lungo la Statale per San Gregorio – Video