domenica,Gennaio 29 2023

San Calogero, in cinque armati di fucile a canne mozze rapinano un anziano – VIDEO

Si allunga la scia di rapine nel Vibonese. L’ultimo episodio ha richiamato alla mente la tragedia di Isabella Raso, uccisa dai rapinatori nel 2011. Le forze dell’ordine intensificano i controlli.

Torna la paura a San Calogero dove l’altro ieri, nel pomeriggio di giovedì 18 febbraio, cinque malviventi armati di un fucile a canne mozze sono entrati nell’abitazione di un 85enne del posto, Domenico Preiti, allo scopo di rapinarlo dei suoi averi.

L’anziano, una volta immobilizzato, è stato derubato di circa 1000 euro in contanti, frutto della sua pensione. I rapinatori si sono poi rapidamente dileguati facendo perdere le proprie tracce. L’episodio, riportato questa mattina da La Gazzetta del Sud, ha fatto ritornare alla mente la tragica tentata rapina ai danni di Isabella Raso. Poco più che cinquantenne, sempre di San Calogero, la donna morì la notte tra il 14 e il 15 luglio del 2011, quando tre rapinatori entrati nell’abitazione in cui viveva da sola, nel tentativo di immobilizzarla la soffocarono con un panno trovato in casa.

Immediata la reazione dei carabinieri dopo l’ultimo episodio. Il territorio del comune è stato infatti setacciato alla ricerca dei responsabili e le indagini sono estese anche ai comuni limitrofi. Ennesimo fatto criminoso, quello di giovedì scorso, che va ad allungare la scia di rapine registratasi nel Vibonese alla quale si cerca di porre un freno con l’intensificazione dei controlli da parte delle forze dell’ordine di fronte, tuttavia, ad una criminalità sempre più spregiudicata e spavalda.

Articoli correlati

top