giovedì,Ottobre 6 2022

Operaio 35enne muore all’interno della centrale a biomasse nel Cosentino

Indagini sono state avviate con il coordinamento della Procura di Castrovillari per ricostruire la dinamica dell'accaduto

Operaio 35enne muore all’interno della centrale a biomasse nel Cosentino

Un operaio è morto, questa mattina, all’interno della centrale del Mercure a Laino Borgo, in provincia di Cosenza. La vittima era un dipendente di una ditta appaltatrice esterna. L’incidente, secondo quanto è stato riferito, si è verificato durante il fermo degli impianti per manutenzione della centrale a biomasse. Indagini sono state avviate con il coordinamento della Procura di Castrovillari per ricostruire la dinamica dell’accaduto. Sul posto sono in corso le indagini per ricostruire lo svolgimento dei fatti. [Continua in basso]

La vittima è un operaio di origine africana di 35 anni residente a Brindisi. Lavorava, come detto, per una ditta esterna che stava procedendo allo smantellamento della centrale non più in funzione prima della bonifica. Il 35enne era all’ultimo giorno di lavoro, a tre ore dalla fine del turno. Secondo quanto appreso, pare che l’operaio si trovasse su un ponteggio per sorvegliare l’attività di smantellamento. Un malore o forse il caldo avrebbero provocato la caduta dal ponteggio. L’autopsia chiarirà le cause della morte.

«La società Mercure srl e tutto il personale – è detto in una nota – sono profondamente colpiti ed esprimono il proprio dolore per l’accaduto».

Articoli correlati

top